shopify
analytics ecommerce

A che cosa pensi quando ti masturbi?

A che cosa pensi quando ti masturbi?

L’articolo di oggi è molto particolare, cercheremo infatti di entrare nella psiche di coloro che si masturbano, e cercheremo di capire che cosa spinge la gente a masturbarsi e quali sono i loro pensieri quando sono tutti sudati e concentrati con il loro amichetto in mano. Si sa che la masturbazione esiste ormai da Adamo ovvero dal primo uomo sulla terra (secondo me infatti anche lui qualche pugnetta se la faceva) e di conseguenza possiamo quindi considerarla un must per gli arrapati. Ma quanta gente si masturba al giorno d’oggi?

Le statistiche precise ovviamente non le sappiamo, anche perchè è praticamente impossibile avere dei dati infallibili su questo argomento. Possiamo dirvi però che il numero è in aumento e che sono sempre più i giovanissimi che si dedicano a questa tecnica. Il target di segaioli è quello che va dai 12 ai 17 anni, (tolte ovviamente alcune, molte eccezzioni di uomini di una certa età che si masturbano ancora regolarmente), e chiaramente si avvicinano alla masturbazione invogliati da film porno e da foto sexy viste qua e la sui giornalini che acquistano prima di andare a scuola. Un tempo però i “masturbanti” erano un numero molto maggiore, perchè le ragazze erano molto più “suore” rispetto ad adesso e quindi in qualche modo i ragazzini dovevano sfogarsi e far uscire l’arrapatura che c’era dentro di loro, ed era per questo che di concentravano sul “fai da te”.

Le ragazze sono cambiate e di conseguenza anche le abitudini maschili, infatti se una volta 9 ragazzini su 10 si masturbavano, oggi solo più 5 su 10 lo fanno. Merito delle fanciulle che, forse perchè spaventate dalla troppa fatica che erano costretti a fare i loro coetanei, hanno pensato bene di allenarsi e divertirsi allo stesso tempo, mandando così in delirio tutti i giovani maschietti arrapati. Ma un ragazzo quando si masturba a cosa pensa? Che cosa lo eccita al punto da farlo venire senza avere una donna vicino?

Ci sono due tipi di pensieri: il primo è il pensiero “visivo”, infatti molti ragazzi si masturbano guardando un film porno, o davanti allo schermo del computer con foto di donne nude, o in bagno con i giornalini, insomma tutti metodi dove la persona vede un qualcosa di arrapante e di conseguenza eccitati e vogliosi si concentrano e riescono a far fuoriuscire il loro piacere.

C’è poi una seconda categoria che è quella dei ragazzi che non hanno niente davanti quando si masturbano, cioè non vedono niente davanti a loro, perchè lo immaginano nella mente. Per esempio ricordano nella loro mente magari quando la loro ex gli faceva un pompino, oppure quando hanno scopato per la prima volta, insomma ricordi molto piccanti che scatenano una voglia irrefrenabile di masturbarsi.

Chiaramente i pensieri che affollano la mente di una persona che si sta masturbando sono pensieri perversi, non potrebbe essere altrimenti, ma si sentono dire molte cose sulla masturbazione, la cosa più classica e banale è quella che farsi le seghe rende ciechi, questa ovviamente è una falsità, una storia inventata per non invogliare i giovani a provare questa cosa. Cari lettori vi posso dire che masturbarsi è un’esperienza che prima o poi tutti noi proveremo o abbiamo già provato, ma se posso darvi un consiglio trovatevi una donna come si deve, che sia brava nei preliminari e nel sesso in generale, così vi evitate una fatica in più e godete il doppio!!!!

I manuali di Blog Seduzione

seduzione-passiva