shopify
analytics ecommerce

Anche al supermercato, nozioni base per conquistarla.

Anche al supermercato, nozioni base per conquistarla.

C’è gente che sperpera soldi in champagne nelle discoteche. Altri che compiono viaggi alla ricerca di topolone da spiaggia. Ma vi siete mai chiesti qual è il luogo cult per trovar le donne?

Esatto, il supermercato. Un posto nella quale trovate ogni tipo di femmina. Alte, basse, more e brune, per non parlare delle rosse. Quelle se non avessero la topa puzzolente sarebbero le migliori.

Ma si sa, non tutte le ciambelle vengono con il buco. E allora eccole, incolonnate davanti al bancone dei salumi con il loro ticket in mano. Ad alzare sensualmente la loro mano quando tocca a loro.

E noi cosa facciamo? Semplice, prendiamo il numero e ci affianchiamo ad una di loro. Iniziamo con un gioco di sguardi da far invidia a Leonardo Pieraccioni ne “Il Ciclone”. E la nostra Lorena Forteza è lì.

La guarderete negli occhi bisbigliandole “oggi vendono proprio un bel salame”. E allora lei probabilmente capirà che siete uomini affermati nel settore alimentare e nella vita in generale.

Può essere un modo molto carino anche aiutarla a spingere il carrello quando vediamo che fatica molto. E con un gesto inoffensivo le diremo che nella vita l’importante è spingere e andare avanti.

Nozioni certo, che delimitano il confine entro il quale un uomo è in grado di piacere. Anche alla cassa non possiamo tirarci indietro. Magari lasciando passare la donna che ha pochi prodotti da comprare.

E se vi ringrazierà le direte che lo fate per guardarle meglio il sedere. Noi uomini, si sa, non possiamo mica passare per persone eleganti o sdolcinate. Alle donne serve un uomo con le palle. Coraggioso e duro. Sempre.

I manuali di Blog Seduzione

seduzione-passiva