shopify
analytics ecommerce

Cara Ikea: ma come si fa a vendere mobili ai gay? Siamo una società retrograda.

Cara Ikea: ma come si fa a vendere mobili ai gay? Siamo una società retrograda.

Io davvero non capisco queste strategie di marketing: l’Ikea, noto gruppo svedese che distribuisce pezzi di legno in tutto il mondo, ha annunciato di essere disponibile a vendere i suoi prodotti ai gay.

Vi rendete conto? Quest’azienda ormai non ha più un barlume di dignità se pur di vendere è disponibile a riempire i propri centri commerciali di persone omosessuate spesso vittime di istinti sessuali incontrollati.

Qui in redazione siamo sconvolti. Anche Renato Bellini, in preda ad una crisi isterica, ha prenotato un tavolo ad un night club per stasera, onde evitare qualcuno pensi che siam diventati gay anche noi.

Lo scalpore suscitato da questa decisione dei manager svedesi ha creato imbarazzo soprattutto a Catania, dove campeggiano cartelloni pubblicitari con su scritto “siamo aperti a tutte le famiglie”. Ma aperti in che senso?

Lo so io in che senso… ormai all’Ikea fanno cose strane, la prossima volta che ci vado mi guardo bene alle spalle, non si sa mai. Noi uomini veri diciamo basta, le donne non si imposesseranno mai del nostro corpo!

I manuali di Blog Seduzione

seduzione-passiva