shopify
analytics ecommerce

Come conquistare una collega al lavoro? Ecco alcuni spunti interessanti.

Come conquistare una collega al lavoro? Ecco alcuni spunti interessanti.

Buonasera volponi e zozzoni, anche oggi volete il vostro pane quotidiano eh? Ma il vostro Rosario Masi non vuole deludervi ed ha in pasto per voi una chicca fenomenale: come conquistare una collega!

Parliamoci chiaro, una collega particolarmente gnocca è in grado di farti distrarre tutto il giorno e perdi in efficienza nel lavoro. Tanto vale fare il passo decisivo e approcciarsi con estrema disinvoltura, come se foste Adriano Celentano.

Avvicinatevi alla sua scrivania e ditele “ehy, oggi hanno aumentato il riscaldamento oppure sei te che sei più zozza del solito?“. A quel punto lei dovrebbe rispondere “eh? Ma che stai dicendo“.

Classico delle donne, le dai della troia e si offendono, manco le avessimo insultate. A quel punto però lei si aspetta le tue scuse, ma voi dovete stupirla perseverando “dai dai, sù” magari prendendola per una tetta, senza premere troppo.

Si sa, le donne sono come le mucche, se premi troppo non fanno uscire più latte e si rimane a bocca asciutta. Meglio non esagerare e mantenere un minimo di eleganza e savoir faire.

Anche perchè le donne pascolano insieme e tra un “muuu” e l’altro si scambiano opinioni tra di loro, parlano! E oltre alle tette tirano fuori anche noi uomini nei loro discorsi, vogliose come sono di attenzioni maschili.

Però proprio per questo è meglio avere sempre un profilo basso: quando si siede, infilatevi sotto la sua scrivania e fatevi spazio dentro la sua gonna, per scoprire il colore del suo intimo.

Se ha le mutandine rosse significa che ha voglia di stupire, mentre quelle nere implica voglia di estraniarsi dalla realtà. Voi non dovrete fare altro che fornirle le certezze che cerca, nel lavoro come nella vita.

E vedrete che alla fine vi risponderà con un “fa caldo perchè ci sei tu, te ne vai?” come per ammettere la vostra capacità di accendere la passione. Parola di Rosario Masi!


I manuali di Blog Seduzione

seduzione-passiva