shopify
analytics ecommerce

Ecco il primo articolo dell’anno: può una prostituta offendersi se non abbordata?

Ecco il primo articolo dell’anno: può una prostituta offendersi se non abbordata?

Buongiorno miei cari lettori, il direttore Mantegazza mi ha dato il duro compito di iniziare al meglio questo nuovo anno lanciando un altro dei miei articoli, ritenuti perle di giornalismo.

Oggi voglio occuparmi di prostitute offese, ovvero quelle che vedono sfrecciare davanti decine e decine di uomini senza che però nessuno la voglia adescare, portandola con sè in macchina. Un vero e proprio dramma sociale.

In effetti le prostitute anche loro sembrano voler dire “ma che cavolo ti guardi se poi non mi fai salire in macchina?“. Eh eh, non hanno mica tutti i torti, non è gentile fingersi clienti e poi scappare!

Ma oggi il vostro Rosario Masi vuole indicarvi la (e)retta via, consigliandovi di fermarvi a contrattare ed osservare solo se realmente interessati a prodigarvi negli sport erotici garantiti da queste genuine distese di carne umana.

Certo è che, con questo freddo, se si potessero riaprire le case chiuse magari certe ragazze potrebbero anche non sopportare questo freddo gelido e noi clienti non doverle illudere passandogli davanti.

Ma si sa, tutta questa ipocrisia è ormai una costante, in un Paese dove nascondere la prostituta sotto il tappeto è un’arte.


I manuali di Blog Seduzione

seduzione-passiva