shopify
analytics ecommerce

Organizzare festini sullo yacht: come, quando e perchè.

Organizzare festini sullo yacht: come, quando e perchè.

Uno dei problemi emersi in questa lunga estate è come attirare vagonate di topolone nella nostra barchetta ormeggiata a Saint Tropez. Non è bello vedersele soffiare dai vicini di casa.. anzi, di porto.

Anche se con la musica a palla, lo strobo che impazza in ogni dove, led sulla scalinata e qualche bottiglia di champagne Cristal in evindenza, non è detto che le ragazze entrino a bordo spontaneamente.

E’ necessario infatti scendere dalla barchetta e interloquire con qualche bella fanciulla. Nello specifico, è opportuno entrare nei locali per mettere in evidenza il nostro charme, la nostra raffinatezza.

Ma non in un locale qualsiasi. Piuttosto nei luoghi dove comanda chi ha il bolide, dove ti fanno entrare per il solo fatto di parcheggiargli davanti una R8, a prescindere da come ci si è vestiti.

In quest’ottica, dirigersi verso il VIP Room anticipando al buttafuori che se va male prendiamo almeno 3 tavoli, può essere un ottimo viatico per una bella serata in compagnia delle migliori escort.

Un migliaio di euro ben spesi, cui si aggiunge, oltre alle bottiglie di champagne, una bella compagnia di patate nordiche capaci di conquistare le vostre più intime attenzioni.

La discoteca è un luogo nel quale dovrete attirare verso di voi l’attenzione, magari sparpagliando delle Visa Gold sul tavolo o utilizzando i flut di champagne come posacenere.

Quando avrete sotto mano almeno una ventina di ragazze (pro capite) allora lanciate la proposta “tout le monde sur le mon yacht! Allez filles!”. Magari ripetete l’annuncio in inglese “all girls in my yacht! Come on!”.

A quel punto almeno la metà delle femmine vi seguirà sull’imbarcazione. Dite al vostro personale addetto alla sicurezza di far salire sullo yacht solo belle ragazze, così per una prima scrematura.

La seconda scrematura la faremi noi, nelle camere da letto. Organizzatevi prima: Monica con Renato a prua, Rebecca con Maurizio nella stiva e Svetlana con il sottoscritto a poppa (in tutti i sensi).

Ovviamente una volta saliti a bordo, alzate l’ancora. Altrimenti le ragazze, una volta apprese le vostre intenzioni altruiste, potrebbero scendere dallo yacht spaventate.

Andando a largo invece  non avranno altro da fare che giocare con voi. Non dopo qualche sana bevuta di vodka con ghiaccio, ovviamente.

I manuali di Blog Seduzione

seduzione-passiva