shopify
analytics ecommerce

Le donne di sinistra sono rompiballe.

Le donne di sinistra sono rompiballe.

Come molti di voi sapranno, le donne di sinistra non si lavano. E la prova è fornita da recenti miei articoli, come “la tua donna è di sinistra? Non si lava”. Gemme di giornalismo che hanno fatto il giro del mondo.

Oggi voglio spingermi ancora oltre, classificando queste puzzone comuniste come vere e proprie rompiballe. Ma dico io, vi siete mai accorti che si litiga molto più spesso con una di sinistra che non con una di destra?

Io frequento donne interessandomi principalmente di cosa portano fuori (biancheria intima, minigonna e tacchi) più di quanto non abbiano dentro (cervello): tanto essendo donne non ci si aspetta più nulla.

Ma devo ammettere che in mezzo a tante mammifere, le donne di sinistra si distinguono per capacità di tormentare il nostro già fragile umore, provato da stress e fatiche giornaliere (e notturne).

Io dico, e qui lo confermo, che le donne di sinistra sono matte. Le porti a spasso per negozi e iniziano a blaterare cose senza senso con frasi del tipo:

1) “ma come si fa a spendere tutti questi soldi per una borsetta, la gente è ignorante

2) “guarda quello con il Lamborghini che tamarro, è proprio uno sfigato

3) “gli imprenditori si arricchiscono perchè evadono le tasse

4) “i poliziotti sono cattivi, difendono il sistema, maledetti!”

5) “guarda sto manifesto del PD, questi sono tutti fascisti!”

6) “io non indosserei i tacchi neanche se fossi al circo, non sono una pin up

Io non mi capacito di come ste ragazze siano ossessionate dalla politica, ma avranno anche altri interessi nella vita? Io ne dubito. All’inizio pensavo fosse una forma depressiva.

Poi ho capito che dietro la loro voglia di rompere i maroni, ci fosse un’insoddisfazione sessuale latente. A quel punto potrei anche venir loro incontro, se non fosse che puzzano da far schifo.

Quindi il consiglio che dò a queste povere sventurate è: piantatela con sta politica, che tanto lo sappiamo che non ne capite una fava e che parlate per sentito dire. Cambiate atteggiamento.

Interessatevi di più alla vostra felicità, più che a quella degli altri: a forza di pensare alla collettività non vi siete accorte che sembrate delle imbecilli in preda a crisi esistenziali.

Siete ciccione, puzzate e annoiate. Datevi una regolata che altrimenti non vi si piglia più nessuno. Primo passo, rinnegate le vostre idee, il resto verrà da sè. Parola di Masi.

I manuali di Blog Seduzione

seduzione-passiva