shopify
analytics ecommerce

Il futuro dell’industria hard: induzione dei sogni pornografici.

Il futuro dell’industria hard: induzione dei sogni pornografici.

Le industrie hard pensano sempre a dei nuovi trucchetti per continuare a vendere i loro prodotti il più possibile, cercando però di trovare qualche idea un pò nuova che possa attirare la gente, altrimenti annoiata da vedere sempre e solo i soliti porno tutti uguali. Anche se si dice che in questo momento in Italia stiamo vivendo un periodo di crisi, che consumiamo sempre di meno e ci guardiamo bene da buttare via i soldi, le industrie che producono materiale pornografico non sembrano risentirne particolarmente.

Ovviamente con l’avvento di internet, anche loro hanno perso qualche colpo e, rispetto a 5, 10 anni fa, sono anche loro leggermente in perdita, ma non segnalano una crisi radicale, che invece è presente in atri settori. I film porno di oggi, secondo me, sono molto più scadenti rispetto a quelli di una volta; un tempo erano veramente di alto livello, con trame più serie e attori sicuramente migliori. Oggi invece vengono chiamati attori e attrici che sono interessati solo ai soldi e che non ci mettono più la passione e l’ardore dei loro predecessori.

Come detto in precedenza di sta cercando di trovare qualche nuova strada da poter percorrere per attirare i giovani, e non, arrapati in cerca di sesso visivo. Quello che stanno studiando in questo momento ha davvero dell’incredibile!!! Praticamente si sta lavorando a un progetto speciale che cambierebbe radicalmente il modo di vedere e di intendere il porno. Si sta pensando di costruire una macchina in grado di lavorare sulle onde celebrali per far vivere nel sonno autentici rapporti sessuali con pornostar famose.

Questo progetto, se verrà attuato, sarà veramente una bomba a orologeria. Provate a immaginarvi una macchina che sia in grado di farvi vivere delle sensazione con donne bellissime e non facendovele ammirare solo in televisione attraverso un dvd. Sicuramente è un progetto davvero molto ambizioso, che costerebbe molti soldi e che richiederebbe un dispendio di energie non indifferente. Ci sono molti ingegneri che stanno lavorando a questo e che sicuramente faranno di tutto per riuscire ad attuare un progetto simile.

Sono andato un pò in giro per sexy shop a sentire i consumatori di porno, per sentire le loro idee e che cosa ne pensano di questa nuova pornografia “mentale”. Le reazioni sono state molteplici; molti sono rimasti sconvolti anche solo all’idea di poter provare una cosa così nuova e impensabile fino a poco tempo fa. Ci sono poi invece quelli affezionati al porno classico, quello che va visto alla tv mentre ci si dedica al fai da te sudando come dei disperati, che vedono questa cosa come una minaccia al porno che ormai esiste da decenni e che per loro è sacro.

Come in tutte le cose, ovviamente, ognuno ragiona e suo modo ed è bello perchè si possono sentire tanti pareri diversi e molto contrastanti tra loro. Io credo che sia un progetto molto particolare e molto difficile da attuare. C’è da dire che oggi si hanno delle tecnologie sensazionali, con cui si può fare qualsiasi cosa. Aspettando qualche anno potrà entrare in commercio e rivoluzionare completamente l’intero mondo del porno. Bisogna dire che una volta in commercio questa macchina avrà un prezzo non proprio modico. 

Anche se il prezzo non sarà abbordabile, sicuramente avrà un successo pazzesco e molta gente vorrà provare questa nuova invenzione pornografica. Solo a un ingegnere poteva venire in mente una cosa del genere. Si sa che questa categoria passa per essere quella degli studiosi, un pò sfigati, che cercano di fare di tutto per conquistare una donna, ma che molte volte si prendono dei due di picche allucinanti. Ma quando si tratta di pensare a nuove tecnologie, sono indubbiamente i migliori!!!

Un progetto simile sarebbe veramente fuori dal normale. Io penso che l’industria hard non fallirà mai, sarà sempre una delle più fiorenti e venderà sempre i suoi prodotti in tutto il mondo e a tutte le culture più diverse tra loro. Sta cercando anche lei di evolversi, come tutti, per restare al passo con i tempi e non rimanere indietro; anche se chi ama il porno, con o senza l’introduzione di questa macchina, non smetterà mai di amarlo e di guardarlo.

I manuali di Blog Seduzione

seduzione-passiva