shopify
analytics ecommerce

La dogana del piacere: Austria-Slovacchia, dove il passaporto non serve.

La dogana del piacere: Austria-Slovacchia, dove il passaporto non serve.

Molte coppie decidono di fare i viaggi di nozze in località tranquille e visitate da poche persone. Sappiamo che fino a poco tempo fa le mete preferite dai novelli sposini erano posti di mare esotici, dove ci sono temperature caldissime e dove si può girare tranquillamente tutto l’anno in costume. Questa moda è leggermente passata, e tra le mete più ambite di adesso ci sono i paesi dell’est e del centro Europa.

Vengono considerati infatti dei luoghi dove ci si può dedicare completamente alla vita di coppia e, possiamo dirlo, dove si può fare sesso in continuazione senza patemi particolari. Infatti questi posti, sono molto ambiti per la tranquillità che c’è e per la gente poco invasiva che vi abita. Insomma per farsi una bella settimana di sesso è proprio l’ideale.

Oggi vi racconterò una storia molto particolare che è successa a una coppia di sposi, in viaggio di nozze, che avevano deciso di recarsi a Budapest per passare 8 giorni di puro sesso. Non è propriamente la meta più adatta, vista la grandissima quantità di belle ragazze che ci sono in giro e che possono essere una distrazione non indifferente per qualsiasi uomo.

Mentre si stavano recando a Budapest a bordo della propria autovettura, la giovane moglie, arrivati al confine austriaco con la Slovacchia, fa notare al marito di essersi scordata i documenti a casa. Il giovane pensò subito che sarebbe stato molto difficile riuscire a passare la dogana, perchè visto che pochi giorni prima era stato fermato un camion pieno di stupefacenti, i controlli erano molto più rigidi e severi in quel periodo.

Arrivati alla dogana, una guardia invita gentilmente la giovane neo-sposa negli uffici, per redigere il verbale e per effettuare il pagamento della multa, intimando all’uomo di restare a bordo dell’autoveicolo. Ovviamente è una prassi perchè, in quegli anni l’Europa non era ancora unita come adesso e di conseguenza era obbligatorio presentare un documento quando si entrava in un paese straniero. 

All’interno dell’ufficio la giovane donna si offre di pagare una piccola tangente in cambio del verbale. E’ un comportamento scorretto, ma quando ci si trova in situazioni simili, si cerca di fare qualsiasi cosa pur di pagare il meno possibile e soprattutto di evitarsi un verbale della polizia. La guardia, dopo aver accettato il pagamento, riaccompagna la sposa alla macchina del marito.

Quando arrivano vicino ad essa, ecco che si presenta una scena non nuova in questi paesi. Infatti i due sorpresero il marito della giovane coppia mentre stava amoreggiando con una guardia slovacca e sembrava anche molto soddisfatto della prestazione che si stava sviluppando. La donna rimase sconvolta, ovviamente da questo fatto; trovarsi il proprio marito, durante il viaggio di nozze, amoreggiare con una sconosciuta incontrata pochi instanti prima credo sia una situazione molto critica. 

Sconvolta, la giovane donna decide di chiedere al poliziotto la restituzione della tangente e successivamente prese la decisione di tornare in Italia facendo l’autostop nonostante le suppliche e le scuse del marito. Fino a poco tempo fa, queste dogane erano chiamate: le dogane del piacere. Infatti erano molti i turisti che cadevano nelle “trappole” delle donne del posto che sono molto vogliose e vedono il sesso in una maniera totalmente diversa rispetto a noi. 

Infatti per loro fare l’amore, vuol dire avere un momento di totale libertà e di distacco dalla realtà. E’ considerato come un momento sacro ed è proprio per questo che loro mettono molto più “affetto” rispetto alle donne mediterranee. Con questo non sto dicendo che il sesso che viene fatto dalle nostre donne sia inferiore, dico solo che è diverso e che sono molti gli uomini che lo apprezzano di più.

Al giorno d’oggi, con l’avvento dell’euro e dell’Unione Europea questi luoghi d’ingresso in paesi così diversi, sono molto più sotto controllo. Ma vi posso assicurare che gente che si è recata recentemente, mi ha riferito che succedono ancora episodi simili e che le donne locali non hanno cambiato di una virgola i loro atteggiamenti.

Non sono luoghi propriamente adatti per chi vuole farsi un viaggio di nozze romantico e di puro sesso. Io sono uno di quelli che considera i posti di mare ancora i luoghi migliori dove potersi concedere al proprio partner. Tuttavia se si è single sono perfetti per farsi una vacanza che sarà sicuramente indimenticabile, perchè ricordatevi che la dogana del piacere esiste ancora, ed è più vogliosa che mai!!!

I manuali di Blog Seduzione

seduzione-passiva