shopify
analytics ecommerce

Il giusto approccio per conquistarla in acqua.

Il giusto approccio per conquistarla in acqua.

Quante volte, dico io, vi è capitato di immergervi nelle chiare e dolci acque dell’italico mare nostrum e notare un culo esagerato dinnanzi ai vostri occhioni emozionati come un bimbo sotto Natale?

Eh eh, vecchi volponi che non siete altro. Non lo direste mai, ma è capitato anche a me! Io, che solitamente mi distinguo per eleganza e  raffinatezza, cedo alle lusinghe del sesso, ogni tanto.

Dopo una stressante giornata di sole, contraddistinta da escort e creme abbronzanti, mi dirigo verso l’acqua per farmi una bella nuotata e cosa vedo? Una topolona esagerata.

Lungi da me fissarla come un pervertito, figuriamoci: io giammai potrei arrivare così in basso da comportarmi come un maniaco sessuale. L’approccio che ho dato è del tutto privo di doppi fini.

Avvicinandomi infatti le ho rivolto un apprezzamento disinteressato, condito da una forma di sarcasmo molto sofisticato: “lo sa che lei ha un culo esagerato?“. Ecco, lei emozionata sorride.

Io, che a dir la verità mi aspettavo per lo meno un “grazie“, ho aggiunto che lavoro in Confindustria, tanto per farle credere che io fossi una persona che nella società conta qualcosa. Mica uno sfigato qualsiasi.

Lei continuava a tacere, ma non capivo perchè oltre a non rispondermi sorrideva. A quel punto, indispettito torno al mio asciugamano, dopo una leggera ravanatina alle parti basse.

Mi distendo. Chiudo gli occhi, ma proprio non riesco a prendere il sole. Non riesco a togliermi dalla testa quella. Mi rialzo, mi dirigo dalla fanciulla (che poi avrà avuto 30 anni) e le dico chiaro e tondo “‘zzo ridi?”.

Quella continua a ridere, le squilla il cellulare e risponde “Da?”. Mannaggia, ora ho capito, è russa! Tanto casino per niente. A quel punto le allungo 100 euro nel borsellino, mentre blatera le sue idiozie.

Finisce la telefonata, nota i 100 euro che le ho messo nella borsetta e mi invita ad entrare in acqua con lei. Ed è così inizio a palpeggiare a destra e a manca. A saperlo prima, che era una donna come tutte le altre!

I manuali di Blog Seduzione

seduzione-passiva