shopify
analytics ecommerce

Polizia postale trova un pene nero in un contenitore per organi destinato a un imprenditore toscano.

Polizia postale trova un pene nero in un contenitore per organi destinato a un imprenditore toscano.

sesso-spinto

Di cose strane al giorno d’oggi ne succedono sempre di più. Sempre più gente si inventa cose innovative per divertimento o per soddisfare il proprio fabbisogno personale. Oggi vi racconterò una storia che ha davvero dell’incredibile per l’assurdità che nasconde al suo interno. 

E’ abbastanza recente, risale a qualche mese fa e ha come protagonista un organo genitale maschile e un ricco imprenditore toscano, a cui era destinato questo “pacco” molto particolare. Partiamo con il dire che il tutto è stato scoperto dalla polizia postale, che durante un normale controllo a campione che si fa sui pacchi ritenuti più sospetti, scopre una cosa che ha davvero dell’incredibile. 

Infatti all’interno di un contenitore per organi, si trovava un pene, di una persona di colore in perfetto stato e pronto per essere utilizzato in chissà quale modo. Ovviamente l’imbarazzo fu generale e si cercò subito il destinatario di questo pacchetto molto particolare, che rispondeva al nome di un imprenditore toscano. 

Ovviamente venne immediatamente contattato e gli venne chiesto a che cosa gli servisse un regalo così particolare. Il signore, già di una certa età, rimase sconvolto, perchè ovviamente non pensava che nessuno venisse a sapere di questo suo particolare desiderio. 

Personalmente questa vicenda mi ha sconvolto, anche perchè successivamente, si è venuto a sapere che l’imprenditore, voleva diciamo usare l’amichetto di questo sconosciuto, per sostituirlo al suo, che era un pò deficitario in lunghezza. Ovviamente il tutto è stato bloccato, anche perchè non è assolutamente legale mandare una cosa del genere via posta. 

Certo se la polizia non avesse scoperto niente, tutto sarebbe filato liscio, senza il minimo problema, ma secondo me è una cosa che non ha senso. 

Questa storia ci fa capire che la gente non è mai soddisfatta. Il fatto che molte persone ricorrano a dei mezzucci per cercare di migliorare le loro performance a letto non è una cosa molto positiva, anzi è piuttosto negativa. Vuol dire che c’è molta insicurezza e la gente non si sente all’altezza della situazione. 

L’esempio di questo imprenditore è lampante, era disposto a tutto pur di riuscire ad aumentare la misura del proprio pene, cosa che se uno sta bene con se stesso non farebbe mai. La colpa è sicuramente anche delle donne che stanno diventando sempre più esigenti e giudicano molto più spesso rispetto ad una volta. 

Saltando da un letto all’altro e avendo molti più rapporti rispetto alle ragazze di qualche anno fa, sono più portate e giudicare e quando un uomo si sente giudicato in maniera negativa, chiaramente fa di tutto pur di migliorarsi e di far colpo sulla donna stessa. 

Molte volte però si oltrepassa il limite e si fanno delle cose che abitualmente non si farebbero. Il giudizio ha un peso incredibile su chiunque, ma in ambito sessuale, soprattutto per noi maschietti, è devastante. Se facciamo “cilecca” ci abbattiamo e le volte successive siamo iper tesi perchè pensiamo di non riuscire più a far godere una donna. 

Tutto questo è sbagliato, tutti sbagliano e non c’è niente di male; e se qualche volta provassimo a pensare che è anche colpa delle donne che non riescono a farci provare piacere come vogliamo noi? Le cose si fanno sempre in due e non è detto che sbagli sempre e solo l’uomo. 

Bisogna capire che si deve continuare a insistere e evitare tutti i mezzi alternativi che ci circondano. Credo che il protagonista della storia di oggi, avrebbe fatto volentieri a meno di questo trucchetto per fare colpo su una donna, ma ha dimostrato che l’insicurezza nel mondo sessuale di oggi la fa da padrona. Cari lettori, cercate di dare il massimo sempre, e se non doveste riuscirci, non vi abbattete e vedrete che la volta successiva andrà sicuramente meglio e sarete pienamente soddisfatti.

I manuali di Blog Seduzione

seduzione-passiva