shopify
analytics ecommerce

Portare a letto una femmina: passaggi essenziali.

Portare a letto una femmina: passaggi essenziali.

Molti lettori mi chiedono insistentemente di pubblicare una guida universale che spieghi a grandi linee come si faccia a portare a letto una donna. Una sorta di Bibbia dell’approccio con l’altro sesso.

Beh, diciamolo subito, le donne sono tutte uguali quindi non avrei difficoltà a scrivere nero su bianco le quattro regole per farvi la pollastra. L’importante che non ne abusiate, altrimenti diventa una droga.

Elenchiamo dunque questi quattro passaggi essenziali:

– 1 auto vistosa (propria o prestata);

– 2 disponibilità economica (vera o presunta);

– 3 atteggiamento sveglio (Red Bull consigliata);

– 4 livello culturale in empatia con la donna.

Primo passaggio, dunque, il mezzo di trasporto. Non mi stancherò mai di dirlo: non c’è bisogno che spendiate duecento mila euro. Ci sono macchine usate degne di essere guardate e ammirate.

Non badate alla potenza o al piacere di guida, ma solo ed esclusivamente all’estetica. Badate bene, le donne non capiscono nulla di auto: confonderebbero una MG per una Jaguar.

Secondo passaggio, la disponibilità economica. Nel 2010 nessuna esce con un uomo se non ha il becco di un quattrino. D’obbligo inventarsi uno stato occupazionale di prestigio.

Servitevi di un biglietto da visita degno di questo nome. Se volete, inventatevi di sana pianta un’azienda inesistente, di cui voi vi autonominerete, come minimo, amministratore delegato o general manager.

Terzo, siate svegli. La perspicacia e la furbizia sono doti che devono far da paio alla simpatia, inteso come modo di scherzare che non offende ma diverte. Siate pimpanti, ma allo stesso tempo cortesi.

Chiaramente, il modo di ridere e scherzare dipende molto dalla femmina con la quale vi interfacciate. Se di mestiere fa la parrucchiera è sufficiente che ruttiate dopo aver bevuto una Heineken in birreria.

Se invece è una modella di Pitti Donna Firenze, sarebbe più opportuno cogliere aforismi dei più importanti filosofi del ‘900, tra cui me, piuttosto che celebri citazioni cinematografiche.

Da qui nasce infatti l’ultimo punto, l’empatia con la fanciulla. A quel punto iniziate a disfare le coperte, la vostra pupa è già pronta per essere impanata. Parola di Rosario Masi.

I manuali di Blog Seduzione

seduzione-passiva